Le spiagge più belle della Grecia

0

Quali sono le spiagge più belle della Grecia? difficile dirlo con esattezza (ovviamente la componente soggettiva è fondamentale), quello che ovviamente possiamo fare è darvi la nostra classifica, senza la pretesa che sia quella migliore tra tutte, ma con la certezza che i lidi che vi andremo a proporre siano davvero indimenticabili.

(Clicca sulle frecce per scorrere la photogallery)

[imagebrowser id=5]

Katsiki – Lefkada

Katsiki è una spiaggia di ciotoli e ghiaia situata ai piedi di uno strapiombo roccioso sull’isola di Lefkada, nel mare Ionio. Nei mesi di punta è piuttosto affollata, ma una visita vale sicuramente la pena. Per gli amanti della cultura greca, si dice che la poetessa Saffo si sia suicidata gettandosi da uno dei costoni di roccia nei dintorni di questo splendido luogo.

Myrtos – Cefalonia

Un’altra spiaggia tra le più belle del Mar Ionio: nemmeno una costruzione inamovibile nei dintorni di Myrtos, solo attrezzature balneari come docce e chioschi bar. Il mare è colorato e profondissimo, e mettendo la testa sott’acqua si può ascoltare il suono caratteristico dei ciotoli continuamente rimestati dall’acqua, diverso da quello di tutte le altre baie.

Elafonissi – Creta

Forse una delle spiagge più famose del Mediterraneo, sicuramente la più conosciuta dell’isola di Creta. Elafonissi è enorme, fatta di sabbia bianca e frammenti di conchiglie rosa, ed in alcuni tratti è più scogliera, in altri più laguna, in altri ancora si incontrano splendide piscine naturali … un panorama unico al mondo.

Pori – Kofounissi

Quasi tutti gli amanti della Grecia subiscono il fascino di Kofounissi, isola minuscola ma densa di meraviglie, tra cui la cosiddetta Pori Beach. Panorama a metà tra il cicladico e il caraibico, spiaggia formata da una lunga serie di dune dorate e acque turchesi … oltrepassando il promontorio spunterete a Platìa Punda, altro luogo pittoresco.

Plaka – Naxos

Plaka potremmo definirla la “spiaggia per eccellenza”. Inizia dopo la nota zona di Agia Anna e si allunga per parecchi kilometri su di un lato dell’isola di Naxos … non si capisce quasi quando termina un tratto e ne inizia un altro, dune sabbiose, tratti pianeggianti, vegetazione che combatte per guadagnarsi uno spazio nella sabbia … dal litorale non vedrete costruzioni, ma una volta guadagnata la strada vi accorgerete che ovunque ci sono ottime taverne e piccoli bar!

Sarakiniko – Milos

Calcare ovunque per questa meraviglia della natura: un paesaggio lunare, che non ha uguali nel mondo. Ricce bianchissime e levigate dal vento, anfratti in cui tuffarsi nell’acqua azzurro intenso … un paradiso da scoprire, ma occhio alle scottature! Come quasi tutta l’isola di Milos la spiaggia di Sarakiniko ha un’evidente origine vulcanica. Al largo esiste anche un relitto, uno dei simboli dell’isola.

Saint Paul’s Bay – Lindos

La Baia di San Paolo a Rodi figura molto raramente tra le spiagge più belle della Grecia, ma noi abbiamo voluto includerla ugualmente, poiché merita veramente dal punto di vista paesaggistico. Un anfiteatro naturale di roccia sormontato da una rupe scoscesa, su cui si trova la millenaria acropoli di Lindos; acque cristalline e piccoli tratti sabbiosi interrotti da scogliere, davvero indimenticabile.

Balos – Creta

Un paradiso ancora incontaminato (il più vicino centro abitato, la piccola Kalyviani, dista oltre 10 km), Balos è insieme ad Elafonissi una delle spiagge di Creta che abbiamo designanto per questa “top 10”. Acqua calda, con colori incredibili, conchiglie, pace e silenzio … a volte qualche capra, ma non molti turisti (la strada per raggiungere questa meraviglia è abbastanza impervia!).

Manganari – Ios

Situata all’estremità meridionale di Ios, di fronte a Santorini, la spiaggia di Manganari è senza dubbio una delle più suggestive al mondo. Una distesa di sabbia a perdita d’occhio, interrotta solo da piccoli promontori. L’acqua ricorda quella dei Caraibi, e il fondale sale e scende, regalando la suggestiva sensazione di emergere dalle acque in mare aperto. Dietro allo spiaggione poche -ma buone- taverne con cucina tipica greca.

Navagio – Zante

Atmosfera da poster a Navagio, conosciuta anche con il nome italiano di “Naufragio” o “la spiaggia del relitto”, chiamata così per il gigantesco scheletro di nave mercantile che vi campeggia in mezzo, rendendola ancora più irreale e suggestiva. Raggiungibile solo via mare, è nascosta fino all’ultimo da altissime pareti verticali, bianche come la sabbia sottostante; l’acqua ha diverse sfumature, anche se il colore dominante è l’azzurro elettrico … questi colori così particolari sono dati dalle acque sulfuree che sorgono nella zona.

Non dimenticate le foto delle spiagge,e segnalate la vostra spiaggia preferita

In cima all’articolo trovate le foto delle spiagge sopra descritte, mentre nell’apposita area commenti qua sotto potrete scrivere quali sono le vostre spiagge più belle (non vi chiedo di fare uina top 10, anche una o due andranno bene!).

Share.

About Author

Leave A Reply