Vacanze: la Grecia è pericolosa?

1

In questi giorni di tensione alcuni lettori ci hanno posto una domanda assolutamente legittima: può essere pericolosa una vacanza in Grecia in un periodo di crisi e malcontento così forti?

Cerchiamo di dare una risposta obiettiva e prudente, cercando di metterci al riparo da spiacevoli inconvenienti ma -al contempo- evitando di farci prendere da un panico immotivato che rischierebbe di rovinare la nostra vacanza.

[singlepic id=54 w=320 h=240 float=]

I pericoli della Grecia nel 2012

Generalizzare sui pericoli della Grecia nel 2012 non ha molto senso: stiamo parlando di una nazione di oltre 11 milioni di abitanti, di cui più di 4 milioni vivono nella sola Atene … l’estensione di questo Paese è circa 132.000 Kmq, di cui la maggior parte sono poco o per niente urbanizzati. Ci vuole poco a capire che la maggior parte della nazione non nasconde alcun pericolo, non fosse altro che per l’assenza di persone in quantità tale da poter fare proliferare la delinquenza.

I greci sono persone pacifiche ed educate, certo la profonda crisi che sta proiettando la sua ombra sul Paese da diversi anni ha portato in molti all’esasperazione, con la conseguenza che ci sono sempre più poveri e sempre più manifestazioni di protesta.

Atene e il pericolo manifestazioni

Non sempre si trovano manifestazioni ad Atene, questo è bene specificarlo per chi immaginasse la capitale come un luogo in continuo fermento … chiunque sia stato a Roma e ad Atene per periodi sufficientemente lunghi potrà confermarvi che è molto più facile trovare manifestazioni di protesta davanti ai palazzi della capitale italiana piuttosto che in quella greca.

Nei giorni delle manifestazioni di piazza si consiglia ovviamente di tenersi alla larga dai luoghi di contestazione (non solo piazza Syntagma, sede del Parlamento greco, ma anche nelle vie circostanti); nessun problema di rilievo invece nei giorni in cui non vi sono manifestazioni in calendario, l’Atene di tutti i giorni non è più pericolosa della maggior parte delle capitali del mondo.

Attenzione anche a Salonicco

Non solo Atene, ma anche Salonicco è a rischio manfiestazioni (a chi ci chiede se queste potrebbero esserci anche ad agosto mi sentirei di rispondere sì, anche se ad aprile ci saranno le elezioni anticipate e potrebbe -forse- tranquillizzarsi la situazione).

Le isole sono sicure?

A chi domanda invece se le isole greche sono sicure la risposta non può che essere sì.

Nelle isole della Grecia il livello di sicurezza è tendenzialmente molto alto … personalmente non abbiamo mai visto scene nemmeno di microcriminalità (lo stesso non possiamo dire di Atene), e ci sentiamo di dirvi che anche se decidete di andare in vacanza con bambini, magari nei mesi di giugno, luglio e agosto, si rischia davvero poco o niente.

Microcriminalità in Grecia

I crimini violenti non sono all’ordine del giorno in questo Paese, il problema più grosso è quindi quello della microcriminalità. Ad Atene, Salonicco e nelle città in genere occorre stare attenti ai borseggiatori in metro e sul bus, e alle piccole truffe da strada (non fatevi portare nei night club da sconosciuti, o avete buone possibilità di pagare conti molto salati!).

In conclusione -per fare prima- adottate le stesse contromisure che adottereste in Italia, vedrete che vi troverete bene! adottate contromisure d’emergenza solamente se vi trovaste in mezzo a manifestazioni che sfociano in disordini, la Grecia è sicura, nonostante arrivino ogni tanto notizie su situazioni di tensione.

Share.

About Author

1 commento

Leave A Reply