Immaturi – Il viaggio: la Grecia diventa film

0

“Immaturi – Il viaggio” è un film in programmazione nelle sale cinematografiche in questo periodo, che darà sicuramente una buona spinta alla richiesta di vacanze in Grecia (in particolare nelle Cicladi) per l’estate 2012.
Come già accaduto alcuni anni fa per un film ambientato a Ios (stiamo parlando ovviamente di “Dillo con parole mie”, di cui abbiamo parlato nell’articolo linkato) un regista italiano giovane e di successo -in questo caso il romano Paolo Genovese- decide di ambientare la propria opera su un’isola della Grecia cicladica. A giudicare dagli incassi (in continua evoluzione) e dal numero di download da internet nonché di visioni in streaming su Megavideo (fino a quando è stato disponibile!) moltissimi italiani hannp visto e vedranno il film, creando così enorme cassa di risonanza per il posto di ambientazione, che (siamo pronti a scommetterci fin da ora) a luglio e agosto sarà pieno di italiani.

Dove è ambientato “Immaturi – Il viaggio?”

Il film Immaturi – Il viaggio è ambientato all’isola di Paros, nelle Cicladi, poco distante dalle più famose Santorini, Ios e Mykonos.
Paros è un’isola dalla lunga tradizione turistica ed ha una caratteristica che la rende molto particolare rispetto alle vicine: conta ben 10.000 abitanti su una superficie di 186 kmq … potrebbero sembrarvi pochi (e in effetti lo sono, se si pensa alle isole italiane come termine di confronto) ma raffrontati alle belle e spopolate isole greche sono davvero tanti!
Paros offre spiagge bellissime, acque cristalline e due paesi (Parikia e Naoussa) completi di qualsiasi servizio (dalla taverna alla discoteca, senza dimenticare ovviamente hotel, studios e affittacamere).
L’isola è una delle più facilmente raggiungibili in assoluto nelle Cicladi, poiché è il porto centrale dell’arcipelago, ed è anche dotata di un aeroporto.

Il cast di Immaturi sembra avere gradito Paros

Non avevamo dubbi, ma vedendo le foto uscite assieme a Immaturi – Il viaggio, che riprende il making of dell’opera, sembra che il cast abbia gradito non poco l’isola di Paros come location.
Gli attori sono più o meno tutti ragazzi giovani

Cast

Ricky Memphis, Luca Bizzarri, Barbora Bobulova, Raoul Bova, Anita Caprioli, Paolo Kessisoglu, Ambra Angiolini, Luisa Ranieri, Maurizio Mattioli, Giovanna Ralli, Lucia Ocone, Alessandro Tiberi, Francesca Valtorta, Lavinia Longhi, Aurora Cossio, Rocio Muñoz

[singlepic id=49 w=320 h=240 float=] che rappresentano in pieno il target “mediano” della località turistica, perlomeno nei mesi di giugno, luglio e agosto … non c’è dunque da stupirsi che oltre che al pubblico Paros sia piaciuta anche agli attori, che per lavoro vi hanno vissuto per ben due mesi!

Trama

La trama, come quella di qualsiasi sequel che si rispetti, riprende idealmente la storia dove era stata lasciata nel primo episodio (in cui l’allegra combriccola era andata in vacanza, molto più modestamente, a Sabaudia, per preparare il secondo esame di maturità della loro vita) … ora è giunto il tempo di fare quel “viaggio della maturità” che ai tempi non erano riusciti a effettuare … purtroppo l’età della spensieratezza è terminata, e ognuno dei protagonisti del film si troverà a fronteggiare problemi più o meno grandi: Anita Caprioli è alle prese con un tumore al seno, Ambra ha problemi di cleptomania, mentre Ricky Memphis e Raoul Bova dovranno tenere a bada i loro istinti una volta catapultati in questa splendida isola piena di giovani. I piccoli drammi degli attori si intrecciano gli uni con gli altri, inframmezzati da gag divertenti, che conferiscono all’opera un taglio da “commedia leggera che parla di cose abbastanza serie”. Superlativa come già nel primo film la prestazione di Maurizio Mattioli, il migliore del cast, nel ruolo del padre di Ricky Memphis.

Il trailer di Immaturi – il viaggio

Per chi avesse intenzione di vedere il film “Immaturi – il viaggio” inseriamo nell’articolo anche il trailer (direttamente da Youtube) … personalmente consiglio la visione di questo filmato (non per niente l’ho cercato per inserirlo!) fatto molto bene, ora non ci resta che attendere l’arrivo dei turisti a Paros!

Share.

About Author

Leave A Reply