Campeggio in Grecia: le regole

1

Il campeggio in Grecia è molto diffuso, ma segue delle regole ben precise: alcune sono vere e proprie leggi, altre sono semplici norme dettate dall’educazione e dal buon senso. Fin dagli anni ’60 una delle modalità di alloggio preferite da chi va in vacanza a Ios (ma in generale nelle isole greche) è proprio il camping, per il quale esistono attrezzature appositamente pensate.Vediamo cosa bisogna fare e cosa, invece, è consigliabile evitare se si vuole esse turisti responsabili … ed esenti da multe!

Evitate il campeggio libero

Il campeggio libero è vietato in tutta la Grecia: le pene variano da un’ammenda pecuniaria di pochi euro fino (in teoria) al carcere nei casi più gravi e reiterati. Le leggi greche sono tendenzialmente severissime, anche se nella pratica tendono ad essere applicate con molta umanità. Leggendo su guide e forum probabilmente troverete decine di testimonianze di persone il cui campeggio libero in terra ellenica è stato tranquillamente tollerato e non sono certo stati svegliati dagli agenti di polizia, e io stesso ho visto turisti accamparsi per diversi giorni in zone molto in vista dell’Isola di Ios senza che qualcuno si lamentasse, ma non mi sento di consigliarvi di infrangere la legge, meno che meno in uno Stato estero, quindi non posso che ribadirvi il divieto assoluto di campeggio libero in tutta la Grecia.

Campeggio autorizzato fuori dalle apposite aree

Diverso è il caso di campeggio fuori dalle apposite aree dopo avere ottenuto il permesso da parte della Polizia Urbana o dell’Ufficio Tursitico Locale: la Grecia consente questa possibilità, generalmente a chi effettua soste brevi e non preveda di “arredare” il suolo circostante con poltroncine, sedie, tavolini ecc.

Fate comunque attenzione, anche in caso di ottenimento del permesso, a non scegliere una zona con divieto di sosta!

[singlepic id=12 w=320 h=240 float=]

Campeggio in proprietà privata

Una modalità di camping ancora piuttosto diffusa, specie in prossimità delle spiagge, è la sosta in una proprietà privata.

Inutile precisare che è indispensabile ottenere prima il consenso del proprietario del terreno. I greci sono persone straordinariamente ospitali, quindi potrete domandare il permesso senza metterli in imbarazzo … l’autorizzazione non viene concessa nella totalità dei casi semplicemente perché mentre alloggerete nella proprietà privata di una persona questi sarà responsabile di ciò che farete, tuttavia se vi mostrerete cordiali e responsabili avete ottime possibilità di ottenere il permesso (se poi avete voglia di effettuare piccoli lavori di manutenzione alla zona queste possibilità si alzeranno ulteriormente!).

Campeggio in area attrezzata

Nessun problema ovviamente per alloggiare in un’area attrezzata, basta seguire le regole generali:

  • Accertatevi che il campeggio sia regolare tramite il logo del Ministero del Turismo Greco (recante la sigla EOT)
  • Camper e caravan possono sostare nelle apposite piazzole, ma devono misurare meno di 12 m di lunghezza, 2,50 m di larghezza e 3,80 m in altezza.
  • L’immondizia va gettata negli appositi contenitori (vabbè, questo anche fuori dai camping!).
  • Non danneggiate alberi e fiori circostanti.
  • Chiedete il permesso prima di accendere fuochi e non perdeteli mai di vista.

I prezzi dei camping sono generalmente onesti, oltre alla tariffa si pagano IVA e tassa di soggiorno. Molti di essi accettano carte di credito ed hanno ottime dotazioni oltre alle classiche postazioni per tende, roulottes (caravan) e camper.  Seguendo queste poche semplici regole per il Campeggio in Grecia vi assicurerete una vacanza tranquilla e priva di rischi.

 

Share.

About Author

1 commento

  1. Da camperista gradirei capire se trovandomi parcheggiata (come altri mezzi di trasporto) in un piazzale adiacente spiaggia senza aver esposto dotazioni posso incorrere in sanzioni.
    Sostengo che la sosta non può essere considerata campeggio e quindi non sanzionabile.
    ho riferimenti di legge 392/1976 art.10 dove posso leggerla?

Leave A Reply